MENU

Carbonio, la pelle

In ogni parte

Questi materiali sono stati forniti da PROCHIMA azienda italiana attenta all'innovazione.


logo-prochima


Stiamo anche elaborando un video di presentazione che sarà disponibile a breve.


L’XPS ovvero un polistirene a celle chiuse comunemente usato per isolare le pareti degli edifici a contatto con il suolo e quindi altamente impermeabile e non degradabile con caratteristiche meccaniche di tutto rispetto abbinato con il telaio; entrambi necessari e non sostituibili hanno fatto andare la realizzazione sulla creazione diretta del positivo dello scafo.


Successivamente il telaio sarà inglobato con la resina epossidica garantendo delle caratteristiche meccaniche di rilievo.
Il prezzo dell’elevata solidità in tutte le condizioni di questa soluzione è la rifinitura non perfetta sul carbonio della scocca, ma dopo varie mani il risultato finale ci soddisfa.
Avremo ottenuto una finitura lucida e visivamente senza imperfezioni se avessimo usato le classiche tecniche di realizzazione con il carbonio ma non avremo potuto inglobare un telaio sagomato a pennello sullo scafo.


A differenza di tanti altri progetti, in questo scafo può entrare l’acqua avendo tutta l’elettronica sigillata in scatoline IP67, il piano interno dello scafo è inclinato e consente l’eliminazione dell’acqua dal foro per il timone. Questa soluzione garantisce una certa sicurezza in caso di urti anche consistenti ed eventuali “assaggi” di squalo.


La colorazione finale sul fondo sarà zebrata proprio per evitare attacchi di squalo.


In natura la colorazione della pelle zebrata rappresenta una indicazione di animale velenoso ed è stato notato che lo squalo non attacca volentieri tale colorazione.


Sono state già pensate mute con la funzione di dissuasore di squali per il surf proprio dalla colorazione particolare.


Sui lati chiaramente lasceremo spazio ai mitici sponsor!