MENU

SuperGalleria del vento

Bellissima galleria!

Questo non vuole essere un manuale di sviluppo quindi siamo stati generici e grossolani nei riferimenti delle figure, ma con un poco di attenzione siamo sicuri che potrete valutarne la bontà.


Dopo aver testato il funzionamento approssimativamente con una galleria del vento artigianale sono stati eseguite delle prove nella galleria del vento di Prato per concessione del professore Bartoli e del super Ing. Tommaso Massai. Come è possibile vedere in Figura è stato fissato a circa 50cm l’anemometro ad un pannello ruotante per evitare lo strato limite.


Sono stati raccolti i dati visibili in Figura a vari vettori di velocità ruotando la base in un verso (verde) e nell’altro(rosso). È stato inoltre valutata la misura statica acquisendo per circa 30 secondi ogni 5 gradi e generando il grafico azzurro della medesima figura, la direzione e la taratura. Inoltre È possibile osservare l’incertezza della misura rappresentata dalla rosa di punti zummata.


Come è possibile osservare si ha una rosa di punti che corrispondono proprio alla sensitività dello strumento di misura ovvero un count a 20km/h.


Per la misura della direzione del vento si avrà una misura dipendente dall’intensità del vento, che variando di un count, modificherà la misura della direzione in base alla distanza e quindi dal modulo del vento. Maggiore sarà il vento e minore sarà l’incertezza sulla direzione.


Avendo avuto questi risultati è stato possibile effettuare la taratura. In Figura è stato corretto nel medesimo modo il solo grafico a punti generando il risultato visibile.


La generazione dei punti ha confermato l’ipotesi che gli stessi sensori potessero in parte offuscare il flusso facendosi ombra a vicenda. Infatti è possibile osservare, quando il flusso è in linea con i sensori, un flesso sulla misura che risulta con un poco di fantasia  ad una sorta di quadrifoglio.